Oggi, nuovi materiali e nuove tecniche di produzione sono gli elementi che contraddistinguono il design. Materiali e tecnologie sono importanti per introdurre innovazione e quindi un vantaggio competitivo nel mercato.

Il Salone del Mobile 2016 è stata l’occasione per mostrare nuovi modi di spingere materiali anche ordinari oltre i limiti e trasformarli in prodotti rivoluzionari.

Accanto alla rielaborazione di vecchi materiali c’è stata la proposta di compositi nuovi e sostenibili.
Tra i molti nuovi materiali ecco una piccola interessante selezione.

  • Organic chair design Antonio Citterio per Kartell
Bioduratm  @softer marchio registrato, in esclusiva per Kartell.
    Organic chair design Antonio Citterio per Kartell Bioduratm @softer marchio registrato, in esclusiva per Kartell.
  • Dream’Air design Eugeni Quitllet per Kartell
La sedia nasce da un unico stampo.
    Dream’Air design Eugeni Quitllet per Kartell La sedia nasce da un unico stampo.
  • Dream’Air designed by Eugeni Quitllet by Kartell
La seduta sembra levitare al centro e il corpo della persona che si siede sembra galleggiare nell’aria.
    Dream’Air designed by Eugeni Quitllet by Kartell La seduta sembra levitare al centro e il corpo della persona che si siede sembra galleggiare nell’aria.
  • Piuma design Piero Lissoni per Kartell
Polimero termoplastico complesso caricato con il carbonio.
    Piuma design Piero Lissoni per Kartell Polimero termoplastico complesso caricato con il carbonio.
  • Piuma design Piero Lissoni per Kartell
Peso 2.2 kg, spessore 2mm.
    Piuma design Piero Lissoni per Kartell Peso 2.2 kg, spessore 2mm.
  • Piuma design Piero Lissoni per Kartell
La prima volta che un materiale contenente fibra di carbonio viene stampato a iniezione.
    Piuma design Piero Lissoni per Kartell La prima volta che un materiale contenente fibra di carbonio viene stampato a iniezione.
  • UFO by Atelier Robotic
Realizzata in fibra in diverse forme, misure e colori.
    UFO by Atelier Robotic Realizzata in fibra in diverse forme, misure e colori.
  • UFO by Atelier Robotic
L’innovazione di quest’anno è l’impiego di una fibra iridescente ispirata alle ali di farfalle.
    UFO by Atelier Robotic L’innovazione di quest’anno è l’impiego di una fibra iridescente ispirata alle ali di farfalle.
  • CANDELA design Francisco Gomez Paz per Astep
Il sistema all’interno della lampada genera elettricità da un fiamma per accendere la luce a LED.
    CANDELA design Francisco Gomez Paz per Astep Il sistema all’interno della lampada genera elettricità da un fiamma per accendere la luce a LED.
  • CANDELA design by Francisco Gomez Paz for Astep
Charges mobile devices via USB even when it is turned off.
    CANDELA design by Francisco Gomez Paz for Astep Charges mobile devices via USB even when it is turned off.
  • Dettaglio di un lavabo ricoperto in FENIX NTM® di Arpa Industriale
    Dettaglio di un lavabo ricoperto in FENIX NTM® di Arpa Industriale
  • Moderno mobile da bagno ricoperto in FENIX NTM® di Arpa Industriale.
    Moderno mobile da bagno ricoperto in FENIX NTM® di Arpa Industriale.
  • “Ahrend Puk” di Ahrend è un nuovo accessorio da scrivania per ricaricare lo smartphone senza fili. (image courtesy of Ahrend.com).
    “Ahrend Puk” di Ahrend è un nuovo accessorio da scrivania per ricaricare lo smartphone senza fili. (image courtesy of Ahrend.com).
  • Prismania chair_di EliseLuttik, è ricoperta da una pellicola dicroica dall’inusuale effetto a bolle. (Photography by Lisa Klappe).
    Prismania chair_di EliseLuttik, è ricoperta da una pellicola dicroica dall’inusuale effetto a bolle. (Photography by Lisa Klappe).
  • Prismania chair di EliseLuttik, proprio come le bolle qualche volta la vedi qualche volta no. (Photography by Lisa Klappe).
    Prismania chair di EliseLuttik, proprio come le bolle qualche volta la vedi qualche volta no. (Photography by Lisa Klappe).
  • Mew, Zaha Hadid per Sawaya & Moroni
Probabilmente l’ultima opera di design di Zaha Hadid,  è compost di due blocchi di poliuretano che si intrecciano come un fluido origami. (image courtesy of Sawaya & Moroni).
    Mew, Zaha Hadid per Sawaya & Moroni Probabilmente l’ultima opera di design di Zaha Hadid, è compost di due blocchi di poliuretano che si intrecciano come un fluido origami. (image courtesy of Sawaya & Moroni).
  • Dean, design Jean-Marie Massaud per Dedon 
Nessuna vite a vista, grazie a una innovativa tecnologia e a una ingegnerizzazione di ultima generazione, il risultato il prossimo Salone del Mobile 2017. (Image courtesy of Stylepark.com).
    Dean, design Jean-Marie Massaud per Dedon Nessuna vite a vista, grazie a una innovativa tecnologia e a una ingegnerizzazione di ultima generazione, il risultato il prossimo Salone del Mobile 2017. (Image courtesy of Stylepark.com).

La sedia Organic di Antonio Citterio per Kartell realizzata in Biodura TM , una materia prima di natura organica derivata da fonti rinnovabili vegetali. Tramite un processo biologico, i materiali di scarto, una volta <i>aggrediti</i> da microrganismi, danno origine a una biomassa molto simile alla plastica.

Un altro prodotto rivoluzionario è la sedia Piuma di Piero Lissoni sempre per Kartell. Il progetto utilizza un’inedita miscela: un polimero termoplastico complesso caricato con il carbonio che conferisce grande rigidità meccanica unita a un’elevata leggerezza.  Si tratta della prima volta che un materiale contenente fibra di carbonio viene stampato a iniezione.

Fenix NTM ® è un materiale innovativo – nanotech, super opaco e soft touch – di Arpa Industriale creato per l’interior design. Grazie all’uso della nanotecnologia, FENIX NTM ®  si rigenera da eventuali micrograffi superficiali grazie alla termoriparabilità.

Questi sono solo alcuni esempi di come nuove tecniche e nuovi materiali possano aggiungere valore ai prodotti. La combinazione di materiali esistenti o di ultimissima generazione con la tecnologia più recente spinge il mondo del progetto verso il futuro.

Authors

Joy Tchamitchian Joy Tchamitchian, IED Student

Louisiana Ricon Jaramillo Louisiana Ricon Jaramillo, IED Student

Marco Bonanni Marco Bonanni, IED Student

LIA LASAREISHVILI Lia Lasareishvili, IED Student

 

 

Share
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Comments are closed.

Proseguendo a navigare il sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Maggiori info

Per migliorare il nostro sito e la tua esperienza di navigazione, questo sito web utilizza i cookies (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra cookies policy .

CHIUDI