Si apre la 55a edizione del Salone del Mobile di Milano. Il popolo del design è avvertito

Dal 12 al 17 aprile Milano torna a essere capitale del design. Sei giorni, molti di più in alcuni casi considerata la virtuosa coincidenza con la XXI Triennale, durante i quali convergono nel capoluogo lombardo il meglio (e il peggio) del mondo legato al design. Un mondo dilatato che abbraccia ormai settori diversissimi eppure toccati dall’aura magica del design. Non è il caso qui di porci la domanda, pur legittima, di cosa sia il design, quale la sua definizione. Lasciamo l’annosa questione a competenti teorici, storici, critici.

La design week milanese dimostra, peraltro, quanto sia ingiustificato e superfluo oggi cercare di cristallizzare il settore in strette definizioni teoriche. In questo senso la città si propone come spaccato realistico di ciò che avviene nella contemporaneità e, forse, sarà il domani del design. Arredamento – il cuore originario del Salone – ma anche cucina (quest’anno Eurocucina), elettrodomestici (nell’area Technology for the kitchen nei padiglioni fieristici), tecnologia, moda, food, grafica, allestimenti e ancora trasporti, macchinari, non solo in forma di prodotti finiti, ma come prototipi, abbozzi, disegni. Raccontati come visioni con mostre, installazioni, incontri. Un vero e proprio caleidoscopio di creatività che può confondere (una promessa), ma che passato il tempo caldo della visita si sedimenta in archivi personali, ispirazioni, conoscenze, scoperte… E per non rischiare l’immobilità da eccesso di proposte, vi segnaliamo alcuni appuntamenti a nostro avviso imprescindibili. Una selezione minuta, parzialissima e sicuramente non esaustiva.

  • GARAGE SANREMO
    GARAGE SANREMO. Sede dell’info point della zona 5VIE Art+Design e della mostra Herringbone di Raw Edges
  • MOSTRA HERRINGBONE
    MOSTRA HERRINGBONE di Raw Edges, 5VIE Art+Design
  • MOSTRA HERRINGBONE
    MOSTRA HERRINGBONE di Raw Edges, 5VIE Art+Design
  • SANTA MARIA PODONE
    Particolare di SANTA MARIA PODONE in piazza Borromeo nel cuore del distretto 5VIE Art+Design
  • DESIGN PRIDE
    DESIGN PRIDE. Il logo della parata organizzata da Seletti e Disaronno
  • FUORI SALONE 2016
    Immagine comunicazione del circuito FUORI SALONE Porta Venezia In Design
  • MARIMEKKO HOME
    MARIMEKKO HOME in via Palermo nel Brera Design District
  • MASTERLY
    MASTERLY. The Dutch in Milano a Palazzo Francesco Turati
  • A MATTER OF PERCEPTION
    Alcuni dei designer presenti nella collettiva A MATTER OF PERCEPTION: Tradition and Technology curata da MoscaPartners a Palazzo Litta
  • ORTO CINETICO
    Disegno del progetto per l’ORTO CINETICO di Piùarch nel Brera Design District
  • BASE MILANO
    L’entrata a BASE Milano, il nuovo progetto integrato per la cultura e la creatività negli storici spazi dell’ex Ansaldo, parte di Tortona Design Week
  • Una speciale libreria organizzata da Abitare e onprintedpaper.com all’interno di BASE Milano
    Una speciale libreria organizzata da Abitare e onprintedpaper.com all’interno di BASE Milano
  • TORTONA DESIGN NIGHT
    Karim Rashid DJ per la TORTONA DESIGN NIGHT giovedì 14 aprile all’Hotel Magna Pars Suites Milano
  • MARIO CUCINELLA
    MARIO CUCINELLA al lavoro con la sua scuola SOS – School of Sustainability all’interno del Superdesign Show di Superstudio Più
L’installazione-performance del duo israeliano Raw Edges dal titolo Herringbones allo Spazio Sanremo nel distretto 5VIE Art + Design, dove scoprire le sperimentazioni materiche e di colore applicate dai designer su vari oggetti.

A Matter of Perception: Tradition and Technology, una mostra collettiva che raggruppa alcuni dei maestri del design italiano, talenti internazionali e molti giovani emergenti nell’affascinante Palazzo Litta, ottimo esempio di barocco lombardo.

Il design olandese tra tradizione e contemporaneità nella mostra Masterly – The Dutch in Milan, curata da Nicole Uniquiole e allestita nell’appena restaurato Palazzo Francesco Turati.

Il dissacrante divertimento by Seletti che quest’anno festeggia il design con una parata pop (Design Parade) di carri, musica e balli la sera di mercoledì 13 aprile attraversando il distretto delle 5VIE fino in Piazza Affari.

Una piccola esposizione di grande valore: Visual Making, il racconto dell’esperienza di ricerca sull’integrazione tra digital fabrication, grafica e stampa artistica artigianale, organizzata dal fab lab milanese Opendot a BASE Milano nell’area di Tortona Design Week.

Sempre in zona Tortona l’evento di uno dei più irriverenti e visionari progettisti contemporanei, l’olandese Maarten Baas con NEW!NOW!HERE!

L’immancabile appuntamento con l’allestimento di Lexus, quest’anno curato dal duo Formafantasma dal titolo An Encounter with Anticipation, e il Lexus Design Award che premia i talenti emergenti del design, nella Torneria Carrozzeria di via Tortona.

Nel Brera Design District, l’Orto cinetico di Piùarch, un omaggio all’opera dell’artista venezuelano Carlos Cruz Diez. Il negozio Moroso con la mostra Spring to Mind, un dovuto omaggio a Ron Arad. Il progettista anglo-israeliano vanta un lungo e profondo legame con l’azienda friulana: si celebrano infatti i 25 anni di proficua collaborazione.

La Fabbrica del Vapore, anche quest’anno dedicata ai makers con una mostra organizzata da Stefano Micelli, parte della XXI Triennale. Segnaliamo all’interno della collettiva, l’installazione dedicata ai cesti sardi, curata dalla designer Annalisa Cocco, coordinatrice IED di Cagliari.

L’irrinunciabile passeggiata in zona Ventura Lambrate tra le numerose scuole di design internazionali e l’interessante selezione di nomi emergenti.
E ci fermiamo per non annoiare oltre, lasciando a ognuno il compito di stilare la propria personale guida al Salone e Fuorisalone. Buona visita e buon design!

 

BIOGRAFIA – Diletta Toniolo

Diletta Toniolo ha da sempre coltivato la passione per il design che oggi insegna in corsi di storia e in laboratori di ricerca sulle tendenze contemporanee e promuove tramite l’attività giornalistica – collaborazioni tra gli altri con bOx International Trade, Domus, Bravacasa, Arketipo, Ottagono, il Mattino, Sky Alice, 24 Ore Television, Radio 24 – e la curatela di mostre ed eventi.

Dal 2001 collabora con IED come docente: ha tenuto corsi di Fenomenologia delle Arti Contemporanee, Storia del Design, Salone Experience, Interior e Product Design, oltre a diversi workshop. Da qualche anno è IED Ambassador, portando l’esperienza e la professionalità IED in giro per il mondo.

Tra le sue varie pubblicazioni: il libro Capolavori del design italiano, La storia del design italiano attraverso l’opera dei suoi progettisti, Edizioni White Star a cura di design.doc, oltre a collaborare come editor per la free press Tortona Around Design Journal durante la settimana del design milanese.

 

Share
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Comments are closed.

Proseguendo a navigare il sito, accetti l'utilizzo dei cookies. Maggiori info

Per migliorare il nostro sito e la tua esperienza di navigazione, questo sito web utilizza i cookies (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra cookies policy .

CHIUDI